AccessDeniedAccess DeniedD823C838491A4975P397SBMr0TrD6tPF/Hkc64XlHXixNHJjwRSTq4Kaz8xlo3xydP5iepUzx/IH84CVAmV6jnh2B+M= Come difendersi dai debiti - Blog ondebt

Come difendersi

Una sezione dedicata a indicazioni, consigli e spunti per affrontare le problematiche tipiche del debitore

03
Marzo
2018

Anche in Italia i punitive damages

Cassazione Civile, SS.UU., sentenza 05/07/2017 n. 16601

Anche in Italia i punitive damages

Nel nostro post del 21/10/2014 (vedi punto 7) auspicavamo che, tra le misure innovative da adottare nel nostro Paese nell'ambito della giustizia, vi fosse l'introduzione nell'ordinamento giuridico italiano della fattispecie di condanna pecuniaria tipica dei sistemi di common law nota come "punitive damages". Nei paesi di common law le diverse componenti del risarcimento dovuto dal responsabile di un illecito civile si distinguono in base agli scopi che perseguono:

Written by: Danilo D'Amico Categories: Come difendersi, Normativa

22
Febbraio
2018

Lo strano caso del recupero dei "crediti ammissibili"

L'Arera e la sua delibera del 1° febbraio 2018

Lo strano caso del recupero dei

L'Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA) ha stabilito che gli oneri generali di sistema (cioè una parte parafiscale della fattura per le forniture di energia elettrica), non pagati dai clienti morosi, saranno ripartiti tra tutti gli altri clienti (quelli che pagano), effettuando così una sorta di socializzazione dei crediti insoluti.

Puoi leggere la delibera della Arera cliccando qui

Riflettiamo su questa situazione paradossale

Written by: Danilo D'Amico Categories: Debito, Educazione Finanziaria, Come difendersi

10
Febbraio
2018

Conclusione e proposte della Commissione Banche

I contenuti della relazione finale del 30/01/2018

Conclusione e proposte della Commissione Banche

La Commissione d'Inchiesta sul Sistema bancario e finanziario, istituita con Legge n. 107 del 12 luglio 2017, il 30/01/2018 ha rilasciato la sua relazione finale, con allegate tre relazioni di minoranza.
All'avvio dei lavori la Commissione ha acquisito nella sua documentazione, e ha tenuto conto nei suoi lavori, di due Indagini Conoscitive della Commissione Finanze e Tesoro del Senato:
La prima Indagine si è svolta nel corso dell'intero anno 2015. A conclusione dei suoi lavori, nel dicembre del 2015, la Commissione aveva individuato tre principali questioni sulle quali aveva espresso alcune valutazioni:
1 - la separazione/divisione tra l'attività bancaria tradizionale e quella finanziaria;
2 - gli effetti della vigilanza europea sul sistema bancario e le prospettive di riassetto del sistema;
3 - le misure sui crediti deteriorati e le sofferenze bancarie.
La seconda Indagine ha preso avvio nel gennaio 2016 e si è conclusa nel febbraio 2017. Anche la relazione conclusiva della seconda "Indagine Conoscitiva sul Sistema bancario e finanziario italiano" evidenziava con riferimento al sistema bancario italiano una serie di problematiche che sono state ulteriormente approfondite dalla Commissione di Inchiesta:
1 - La scarsa redditività delle banche italiane;
2 - L'assetto della Vigilanza per finalità;
3 - Il nuovo e più complesso quadro regolamentare e di vigilanza europeo dell'Unione Bancaria.

Written by: Danilo D'Amico Categories: Politica Economica, Come difendersi, Normativa

16
Ottobre
2015

Derivati scommessa e Mark to Market

senza la metodologia di calcolo del MtM il contratto è nullo

Derivati scommessa e Mark to Market

 

"I made the last payment on the house today. Today, dear. And there'll be nobody home. We're free and clear. We're free. We're free . . We're free . . ."

 

Quelle qui sopra sono le ultime parole del requiem finale di "Morte di un commesso viaggiatore" (Death of a Salesman), un dramma del 1949 di Arthur Miller.
Le pronuncia Linda, la moglie di Willy Loman (il commesso viaggiatore), china sulla tomba del marito suicida, il cui gesto estremo ha tra i suoi moventi anche quello di permettere alla famiglia di riscuotere il premio della propria assicurazione sulla vita.
Una vita scandita secondo i tempi del debito, come narra il testo, con le scadenze delle rate del mutuo della casa e del nuovo frigorifero, con i prestiti per coprire le difficoltà economiche quotidiane e per ipotizzare l'avvio d'improbabili attività future, in una girandola d'ostinato e irragionevole ottimismo.
E passando dal teatro al mondo degli affari, dobbiamo constatare che quella girandola non ha mai smesso di girare e, in molti casi, è degenerata in un folle e scellerato vortice.
In questi giri vorticosi sono stati creati nuovi e pericolosi strumenti finanziari di cui ci siamo già occupati (vedi qui) e dei quali vogliamo ora tornare ad occuparci alla luce di una recente pronuncia del Tribunale di Milano, la sentenza n. 7398 del 16/06/2015, il cui testo riportiamo (clicca qui per vederlo) perché utile lettura.
La sentenza riguarda il caso di un'impresa (o meglio di un gruppo di società) di costruzione, locazione e vendita d'immobili che stipulava quattro distinti contratti derivati per un nozionale di riferimento di complessivi € 6.000.000. (continua a leggere: clicca sul titolo).

Written by: Danilo D'Amico Categories: Debito, Educazione Finanziaria, Come difendersi

28
Gennaio
2015

Crisi da sovraindebitamento: norme attuative

DM 24/09/2014 n. 202: registro degli organismi di composizione della crisi

Crisi da sovraindebitamento: norme attuative

Nella Gazzetta Ufficiale del 27/01/2015 è stato pubblicato, secondo le ormai note tempistiche italiane, il decreto del Ministero della Giustizia che regolamenta il registro degli organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento, ai sensi dell'articolo 15 della legge 27 gennaio 2012, n. 3.

Avevamo detto a suo tempo (vedi qui) delle norme introdotte dalla Legge 3/2012.

Ora non possiamo che augurarci che si pervenga, finalmente,  alla sua completa attuazione.

Written by: Danilo D'Amico Categories: Debito, Educazione Finanziaria, Come difendersi

25
Marzo
2014

Come difendersi da comportamenti finanziari illegittimi

Come difendersi da comportamenti finanziari illegittimi

Come difendersi da banche e società finanziarie è diventato il leitmotiv di libri, articoli, trasmissioni televisive e radiofoniche. La nostra pagina "Strumenti" riporta alcune utili guide che segnaliamo qui sotto.

BANCA: ANATOCISMO & USURA

I termini Anatocismo e Usura sono entrati nel linguaggio corrente, ma è necessario comprendere appieno il loro significato e comprendere la legislazione e l'interpretazione giurisprudenziale che riguarda tali fenomeni. Cliccando qui potrete accedere a una sintetica guida.

LICEITA' E MERITEVOLEZZA DEL CONTRATTO DI MUTUO BANCARIO

Diffusissima forma tecnica di erogazione di finanziamenti, il mutuo fondiario (o bancario) presenta vari aspetti e problematicità che è opportuno indagare e conoscere più da vicino. Cliccando qui potrete accedere a una sintetica guida.

Written by: Danilo D'Amico Categories: Come difendersi

18
Marzo
2014

Sovraindebitamento!

Cos'è e come difendersi

Sovraindebitamento!

L'elevato, e in certi casi irresponsabile, livello dei prestiti erogati da banche e altre istituzioni finanziarie, sommato al calo dei redditi per la recessione in atto, ha portato molte persone a vivere l'esperienza del sovraindebitamento.
Rientrano nella categoria di sovraindebitati tutte quegli individui o famiglie, che si trovano in una situazione di deficit economico in quanto il loro bilancio fa registrare uscite superiori alle entrate.
Già prima della Grande Recessione avviatasi nel 2008 i segnali dell'indebitamento risultavano evidenti.
L'Adiconsum realizzava una ricerca (vedi qui) su esperienze del suo sportello di ascolto per il periodo 2003-2006, in cui perveniva alle seguenti conclusioni:
1) la mancanza di un reddito adeguato nelle nuove generazioni, delinea una condizione di rischio per la quale i figli permangono nella famiglia di origine anche in età adulta senza contribuire alle spese e pesando economicamente anche per lungo tempo;
2) l'incapacità delle famiglie di gestire adeguatamente le spese a fronte di un cambiamento strutturale (es. di reddito, di lavoro ecc.), è un fenomeno psicologico in base al quale le persone non modificano i loro comportamenti immediatamente al mutare delle condizioni socio-economiche;
3) la situazione di sovraindebitamento è prodotta soprattutto dall'illusione di poter utilizzare ad oltranza pagamenti rateizzati, che spesso hanno indotto ad effettuare spese superiori alle proprie possibilità economiche, senza strategie di rientro finanziario;
4) il sovraindebitamento sembra frutto della costruzione attiva di un percorso di indebitamento che può durare anni, caratterizzato da una incapacità di valutare i rischi connessi a certe tipologie di spesa, di monitorare adeguatamente le conseguenti uscite e la capacità di assolvere ai debiti contratti, nonché di fare previsioni per il futuro rispetto anche a possibili imprevisti;
5) svanisce l'idea delle fasi di vita "sicure" (qualificate da stabilità economica, ad es. l'età adulta, caratterizzate da quote di risparmio che garantiscono tranquillità) e delle fasi di vita a "rischio" (caratterizzate da una minore stabilità economica,ad es. l'età giovanile, distinte da incertezza); la vita appare come un percorso complicato caratterizzato da numerosi nodi critici.
Un'altra ricerca del 2005 (vedi qui) analizza l'uso responsabile del denaro e il senso di autoefficacia.
Anche il Governo italiano rifletteva nel 2007 (vedi qui) sull'indebitamento e il sovraindebitamento di individui e famiglie.
Oggi, dopo l'avvento della crisi economica generale, le considerazioni contenute negli allegati sopra segnalati suonano ovvie. Ma dopo anni, il loro suono è cupo e sordo, come quello di una "campana a morto".
Questo intervento, lungi dall'essere esaustivo, vuole aiutare con qualche consiglio, utile e facilmente comprensibile, per identificare quali comportamenti tenere in caso ci si venga a trovare con debiti che non si ha la possibilità di pagare.
Anche in questi casi non si è privi di diritti e sono proprio queste le situazioni in cui è necessario difendersi da eventuali comportamenti predatori dei creditori o di altri soggetti che possono intervenire nel rapporto di debito.

Categories: Debito, Antropologia, Come difendersi

07
Febbraio
2014

Ci scommetto! Derivati & C.

strumenti finanziari pericolosi creati nel settore privato dell'economia

Ci scommetto!    Derivati & C.

C'è una novità per i cosiddetti "derivati", rappresentata dalla sentenza della Corte d'Appello di Milano n. 3459 del 18 settembre 2013.

Già da tempo chi scrive, occupandosi dell'emissione di Certificates da parte di banche e società finanziarie, ha rilevato che in tali casi l'emittente persegue finalità diverse da quelle della compravendita, della prestazione di servizi, del prestito/mutuo, o dell'aumento di capitale, e costruisce uno strumento finanziario che obbliga le parti in un rapporto astrattamente annoverabile tra i cosiddetti "giochi a somma zero", in cui il guadagno di una parte coincide esattamente con la perdita dell'altra.

Gli strumenti finanziari derivati, proprio per la loro caratteristica di "gioco a somma zero", integrano la fattispecie di cui all'art. 1933 Cod. Civ. che fa riferimento al giuoco o alla scommessa. Per tali attività l'ordinamento giuridizo non prevede tutele (mancanza di azione) tanto che per legittimare i "derivati" si è dovuta creare l'eccezione alla regola di cui all'art. 23, c. 5, del D.Lgs. 58/1998 (il comma dice che l'art. 1933 cod. civ. non vale per gli strumenti finanziari derivati). Il legislatore si è così piegato a dichiarare la meritevolezza di questi strumenti e contratti finanziari con finalità esclusivamente speculative.

Written by: Danilo D'Amico Categories: Debito, Educazione Finanziaria, Come difendersi

10
Novembre
2013

Perchè tante persone sono così credulone in ambito finanziario?

Extraordinary Popular Delusions and the Madness of Crowds

Perchè tante persone sono così credulone in ambito finanziario?

Dopo aver compreso le dinamiche dei contesti finanziari, le grandi responsabilità che questi hanno verso il pubblico, e i disastri che possono provocare, è lecito domandarsi: come è possibile che così tante persone, in diverse epoche storiche, siano così ingenue e disarmate intellettualmente da mettere pericolosamente in gioco le loro ricchezze?

Con ogni probabilità questa domanda se la pose, nel 1841, un giornalista scozzese di nome Charles Mackay, che pubblicò un interessantissimo libro dal titolo "Extraordinary Popular Delusions and the Madness of Crowds".

Sfortunatamente nessun editore lo ha mai proposto nel mercato editoriale italiano, eccezion fatta per Il Sole 24 ore che nel 2000 ha pubblicato "La pazzia delle folle, ovvero le grandi illusioni collettive", dal sottotitolo "Un classico riscoperto sulla storia delle crisi finanziarie", con traduzione di Fabio Galimberti. Detto libro è oggi introvabile e del saggio di Mackay riporta solo i capitoli inerenti l'ambito finanziario. 

Categories: Educazione Finanziaria, Come difendersi, Letteratura / Cinema / Arte

09
Novembre
2013

Leasing usurari

Come difendersi dalle società di leasing aggressive?

Leasing usurari

 

- Leasing usurari - Buongiorno. Ho sentito parlare delle possibilità che esistano contratti di leasing usurari e Vi chiedo come fare a contestare tale circostanza, senza dover necessariamente ricorrere, almeno inizialmente, all'assistenza di un professionista. Potete darmi delle indicazioni e/o fornirmi il testo di una comunicazione standard da inviare alla società di leasing?

[la risposta la trovate leggendo l'articolo]

Written by: Danilo D'Amico Categories: Come difendersi

14
Marzo
2013

I contratti di leasing "taroccati"

Usura nei contratti di leasing

I contratti di leasing

L'incentivo alla spesa, sempre e comunque, è una sorta di virus nei confronti del quale il sistema economico e sociale del cosiddetto mondo occidentale non si è ancora immunizzato.

Si assiste così al proliferare di comportamenti che spesso portano i protagonisti a sconfinare dalla soglia del debito per loro sostenibile, trasformandoli in "debitori oltre soglia".

E c'è chi ne approfitta. Non solo singoli profittatori, ma organizzazioni di beni e uomini (aziende) che non si fanno scrupolo di lucrare su tali situazioni di debolezza relativa.

Segnaliamo qui la notizia dei "Leasing taroccati", cui potrete accedere cliccando su Leasing taroccati Per un caso pratico di analisi clicca su Caso pratico

Written by: Danilo D'Amico Categories: Come difendersi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy Policy di http://www.ondept.it
Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti.
Tipologie di Dati raccolti
Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie e Dati di utilizzo.
Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.
I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall'Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l'uso di questa Applicazione.
L'eventuale utilizzo di Cookie – o di altri strumenti di tracciamento – da parte di questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l'Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all'erogazione del servizio richiesto dall'Utente.
Il mancato conferimento da parte dell'Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.
L'Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.
Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti
Modalità di trattamento
Il Titolare tratta i Dati Personali degli Utenti adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l'accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali.
Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai Dati categorie di incaricati coinvolti nell'organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione) nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L'elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento.
Luogo
I Dati sono trattati presso le sedi operative del Titolare ed in ogni altro luogo in cui le parti coinvolte nel trattamento siano localizzate. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare.
Tempi
I Dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall'Utente, o richiesto dalle finalità descritte in questo documento, e l'Utente può sempre chiedere l'interruzione del Trattamento o la cancellazione dei Dati.
Finalità del Trattamento dei Dati raccolti
I Dati dell'Utente sono raccolti per consentire al Titolare di fornire i propri servizi, così come per le seguenti finalità: Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne, Statistica e Interazione con social network e piattaforme esterne.
Le tipologie di Dati Personali utilizzati per ciascuna finalità sono indicati nelle sezioni specifiche di questo documento.
Dettagli sul trattamento dei Dati Personali
I Dati Personali sono raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Interazione con piattaforme esterne e social network (Facebook), contatto via email
Statistica
Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne
Ulteriori informazioni sul trattamento
Difesa in giudizio
I Dati Personali dell'Utente possono essere utilizzati per la difesa da parte del Titolare in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua eventuale instaurazione, da abusi nell'utilizzo della stessa o dei servizi connessi da parte dell'Utente.
L'Utente dichiara di essere consapevole che il Titolare potrebbe essere richiesto di rivelare i Dati su richiesta delle pubbliche autorità.
Informative specifiche
Su richiesta dell'Utente, in aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questa Applicazione potrebbe fornire all'Utente delle informative aggiuntive e contestuali riguardanti servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati Personali.
Log di sistema e manutenzione
Per necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questa Applicazione e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e che possono contenere anche Dati Personali, quali l'indirizzo IP Utente.
Informazioni non contenute in questa policy
Maggiori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando le informazioni di contatto.
Esercizio dei diritti da parte degli Utenti
I soggetti cui si riferiscono i Dati Personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno degli stessi presso http://www.ondept.it, di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione, la cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei Dati Personali trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento.
Questa Applicazione non supporta le richieste "Do Not Track". Per conoscere se gli eventuali servizi di terze parti utilizzati le supportano, consulta le loro privacy policy.
Modifiche a questa privacy policy
http://www.ondept.it si riserva il diritto di apportare modifiche alla presente privacy policy in qualunque momento dandone pubblicità agli Utenti su questa pagina. Si prega dunque di consultare spesso questa pagina, prendendo come riferimento la data di ultima modifica indicata in fondo. Nel caso di mancata accettazione delle modifiche apportate alla presente privacy policy, l'Utente è tenuto a cessare l'utilizzo di questa Applicazione e può richiedere al Titolare del Trattamento di rimuovere i propri Dati Personali. Salvo quanto diversamente specificato, la precedente privacy policy continuerà ad applicarsi ai Dati Personali sino a quel momento raccolti.
Informazioni su questa privacy policy
ondept.it è responsabile per questa privacy policy.
Questa informativa privacy riguarda esclusivamente questa Applicazione.

AccessDeniedAccess DeniedEB24C1C17E554C95vVTPL1Vfp3ZrxMyXL72MRP6exqqHGpZNMN5Vup6QmY/1ZFGUhSayOn8+rp5lsT2n80m3XW9smRw=