AccessDeniedAccess DeniedXRMEW7X8D93FMNJ63CubfGiokwC5ulxwzxqxK4RD/a/qwXONMz/3o3MB+pubsQblaiJ3Y7NAc+GpIL6OtHcSBQE3ZCk= Fenomeni ritardatari - Blog ondebt
14
Febbraio
2013

Fenomeni ritardatari

Chi prevede che cosa?

Fenomeni ritardatari

La mattina dell' 11 febbraio 2013 al radiogiornale delle 8:00 su Radio24 lo speaker, dopo aver riferito che i metereologi avevano previsto nevicate in Liguria già dalle prime ore della notte, comunicava che in realtà aveva da poco preso a nevicare. Aggiungeva che, interpellato in merito, l'ufficio delle previsioni meteo aveva comunicato che, in effetti, la perturbazione era in ritardo.

Sentita alla radio, magari alla guida della propria auto, l'informazione non presenta significative anomalie, tanto da essere tranquillamente assimilata dall'apparato digerente dell'intelletto dell'ascoltatore.
Ma per chi ha letto Harry G. Frankfurt nel suo incisivo saggio filosofico (1) potrebbe trattarsi di un esempio di "stronzata", nell'accezione usata dall'autore. Dunque non una menzogna, bensì una "stronzata".

(1) Stronzate. Un saggio filosofico (titolo inglese originale: "On Bullshit") è il titolo di un saggio del filosofo Harry Frankfurt, pubblicato originariamente nel 1986 e ripubblicato sotto forma di pamphlet nel 2005. In Italia, il lavoro è stato pubblicato nel 2005 dall'editore Rizzoli

Proviamo a tracciare l'analisi logico interpretativa dell'informazione radiofonica con i seguenti quattro passaggi:
- i metereologi coltivano una disciplina predittiva che consente di prevedere gli assetti climatici;
- essi prevedono che una perturbazione arriverà in un certo luogo a un dato orario;
- in realtà la perturbazione si manifesta dopo circa 9 ore rispetto all'orario indicato;
- i metereologi concludono che la perturbazione ä in ritardo (si sarà fermata all'autogrill o c'era coda al casello?).
Si svela così che il passaggio conclusivo è del tutto furviante (in ritardo rispetto a cosa?).
Al suo posto si sarebbe dovuto indicare che la previsione è stata imprecisa, quantomeno nell'orario.
Ma (attenti!) una simile affermazione non è ammessa nel contesto comunicativo che si rivolge alla cosiddetta pubblica opinione.  Nei confronti di questa, infatti, tutti i soggetti tendono ad avere come scopo primario la preservazione del proprio ruolo o status (e non altri fini, come ad esempio, la ricerca della verità o dell'eccellenza). L'ufficio meteo non avrebbe potuto ammettere una propria manchevolezza, ancorché motivata. Meglio rifugiarsi nella falsa rappresentazione offerta dalle stronzate, e quindi dire che è la pertubazione a essere in ritardo. Chi ha dimestichezza con i media e con le dichiarazioni pubbliche sa bene che l'atteggiamento degli ascoltatori nei riguardi delle stronzate è di solito più benevolo di quello verso le menzogne. Questo spiega, da un lato, la dichiarazione dell'ufficio meteo alla stampa e, dall'altro, il perché dell'enorme mole di stronzate in circolazione.
Nel caso esaminato il ritardo non è poi così importante, ragion per cui il presente spunto di riflessione potrebbe sembrare nient'altro che una polemica stucchevole. Ma il vizio cognitivo, seppur di scarsa rilevanza in questo caso, resta. Lavora sottotraccia e condiziona l'approccio di pensiero.
Spostiamoci adesso in una situazione per certi versi simile a quella sopra descritta, dove il fattore tempo ha una ben diversa rilevanza.
Ricordando che quasi tutte le umane discipline si propongono finalità pratiche, prendiamo in esame l'economia politica, che in questi periodi di congiuntura sta vivendo momenti di rinnovata notorietà.
Ebbene la teoria macroeconomica dominante (mainstream) presume che nel sistema economico siano in atto dei meccanismi di regolazione automatica che, se non ostacolati, riporteranno sempre il sistema in equilibrio, tipicamente individuato nel pieno utilizzo delle risorse disponibili (tipicamente la maggior occupazione e la minima inflazione possibili nel sistema).
Si tratta di una sintesi che trae origine dal modello IS-LM con il quale, a partire dal 1937 con John Hicks, alcuni economisti  tentano, non senza  fatica, di conciliare la problematica keynesiana della carenza di domanda con l'impianto tradizionale di tipo neoclassico.
Ora, capita che congiunture economiche negative portino il sistema lontano dalla supposta posizione di equilibrio. Capita anche che nel sistema economico interessato vengano adottate politiche volte a rimuovere quelli che sono considerati gli ostacoli allo spontaneo riequilibrio. E capita altresì che l'equilibrio nel sistema non arrivi, anche dopo molto tempo (cosa non infrequente nella storia dell'economia).
Bene. Provate ora a immaginare cosa risponderanno gli esponenti della predetta teoria economica a coloro che chiedono come mai, dopo numerosi anni, non si vedono segnali di riequilibrio nel sistema.
No, non ditemelo.
Avete forse pensato che potrebbero azzardarsi a dire che l'equilibrio è in ritardo?

Sic!

Author; Danilo D'Amico Categories: Riflessioni

About the Author

Danilo D'Amico

Danilo D'Amico

Dottore Commercialista e Revisore Contabile

Si interessa di problematiche macro-economiche e finanziarie, con particolare riferimento all' economia monetaria e creditizia e alla finanza comportamentale.

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy Policy di http://www.ondept.it
Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti.
Tipologie di Dati raccolti
Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie e Dati di utilizzo.
Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.
I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall'Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l'uso di questa Applicazione.
L'eventuale utilizzo di Cookie – o di altri strumenti di tracciamento – da parte di questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l'Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all'erogazione del servizio richiesto dall'Utente.
Il mancato conferimento da parte dell'Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.
L'Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.
Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti
Modalità di trattamento
Il Titolare tratta i Dati Personali degli Utenti adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l'accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali.
Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai Dati categorie di incaricati coinvolti nell'organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione) nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L'elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento.
Luogo
I Dati sono trattati presso le sedi operative del Titolare ed in ogni altro luogo in cui le parti coinvolte nel trattamento siano localizzate. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare.
Tempi
I Dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall'Utente, o richiesto dalle finalità descritte in questo documento, e l'Utente può sempre chiedere l'interruzione del Trattamento o la cancellazione dei Dati.
Finalità del Trattamento dei Dati raccolti
I Dati dell'Utente sono raccolti per consentire al Titolare di fornire i propri servizi, così come per le seguenti finalità: Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne, Statistica e Interazione con social network e piattaforme esterne.
Le tipologie di Dati Personali utilizzati per ciascuna finalità sono indicati nelle sezioni specifiche di questo documento.
Dettagli sul trattamento dei Dati Personali
I Dati Personali sono raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Interazione con piattaforme esterne e social network (Facebook), contatto via email
Statistica
Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne
Ulteriori informazioni sul trattamento
Difesa in giudizio
I Dati Personali dell'Utente possono essere utilizzati per la difesa da parte del Titolare in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua eventuale instaurazione, da abusi nell'utilizzo della stessa o dei servizi connessi da parte dell'Utente.
L'Utente dichiara di essere consapevole che il Titolare potrebbe essere richiesto di rivelare i Dati su richiesta delle pubbliche autorità.
Informative specifiche
Su richiesta dell'Utente, in aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questa Applicazione potrebbe fornire all'Utente delle informative aggiuntive e contestuali riguardanti servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati Personali.
Log di sistema e manutenzione
Per necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questa Applicazione e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e che possono contenere anche Dati Personali, quali l'indirizzo IP Utente.
Informazioni non contenute in questa policy
Maggiori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando le informazioni di contatto.
Esercizio dei diritti da parte degli Utenti
I soggetti cui si riferiscono i Dati Personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno degli stessi presso http://www.ondept.it, di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione, la cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei Dati Personali trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento.
Questa Applicazione non supporta le richieste "Do Not Track". Per conoscere se gli eventuali servizi di terze parti utilizzati le supportano, consulta le loro privacy policy.
Modifiche a questa privacy policy
http://www.ondept.it si riserva il diritto di apportare modifiche alla presente privacy policy in qualunque momento dandone pubblicità agli Utenti su questa pagina. Si prega dunque di consultare spesso questa pagina, prendendo come riferimento la data di ultima modifica indicata in fondo. Nel caso di mancata accettazione delle modifiche apportate alla presente privacy policy, l'Utente è tenuto a cessare l'utilizzo di questa Applicazione e può richiedere al Titolare del Trattamento di rimuovere i propri Dati Personali. Salvo quanto diversamente specificato, la precedente privacy policy continuerà ad applicarsi ai Dati Personali sino a quel momento raccolti.
Informazioni su questa privacy policy
ondept.it è responsabile per questa privacy policy.
Questa informativa privacy riguarda esclusivamente questa Applicazione.

AccessDeniedAccess DeniedXRM2MYAYNRW1QWBAOXMKvuYGLJQVEYa+SuWs0cUsj+i6gDlQK8rDl9ILsKhxlIZYgMoTqGnjduLD8s40y+Uc5qywz04=